Rassegna Stampa Elezioni Israeliane 2009

Monitoraggio attraverso i media internazionali delle elezioni in Israele del Febbraio 2009

Posts Tagged ‘strage’

La rimonta di Livni mette ko Netanyahu

Posted by Folco Zaffalon su 11 febbraio, 2009

di Michele Giorgio – GERUSALEMME IL VOTO IN ISRAELE

Primi risultati: la guerra di Gaza paga. La leader centrista è prima per un soffio, Labour bastonato ma vivo. Le destre razziste avanzano, fare un governo sarà difficile mette ko Netanyahu Exit poll: Kadima 30 seggi, Likud 28. Vola l’ultra destra di Lieberman: 15 seggi. E i laburisti solo quarto partito

Tzipi Livni ieri sera avrebbe ottenuto una clamorosa, sebbene esigua, vittoria sul candidato del Likud, Benyamin Netanyahu. Il ministro degli esteri e leader del partito «centrista» Kadima era data da tutti gli exit poll in vantaggio di un paio di seggi (30) sul rivale di destra (28). Se confermata dallo spoglio delle schede, la vittoria di Livni avrebbe il sapore di una beffa per Netanyahu che fino a due mesi fa era dato in vantaggio anche di dieci seggi da tutti i sondaggi. Da parte sua la leader di Kadima potrebbe vantare un successo personale, frutto di una campagna elettorale efficace soprattutto nell’ultima parte, fondata sul «voto utile» che ha strappato consensi vitali soprattutto ai laburisti e al Meretz (sinistra sionista) e puntata molto sul voto delle donne. Leggi il seguito di questo post »

Annunci

Posted in Kadima, La scena Politica Israeliana, Labour e Sinistra israeliana, Likud, Partiti etnici & Ortodossi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

La «missione Mitchell» tra odio, abusi e macerie

Posted by Folco Zaffalon su 29 gennaio, 2009

di Michele Giorgio – INVIATO A GAZA CITY per il Manifesto

«Un milione di arabi: uno in meno, tocca ad altri 999.999». I Samouni e le altre famiglie di Zaitun che hanno avuto morti e feriti e le case distrutte dalla furia dell’offensiva israeliana «Piombo fuso», devono sopportare anche l’umiliazione di scritte offensive e razziste sulle pareti delle poche case rimaste in piedi nella loro zona. «Quando siamo tornati a casa (al termine dell’attacco israeliano, ndr) abbiamo visto queste scritte offensive. Le hanno lasciate i soldati per calpirci ancora una volta» Leggi il seguito di questo post »

Posted in Palestinesi, Piani di Pace, Usa/Israele | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Cattivo giornalismo. Sulle ambulanze Hamas non c’era, io sì

Posted by Folco Zaffalon su 28 gennaio, 2009

di Vittorio Arrigoni – GAZA CITY
Reportage per il Manifesto

Lorenzo Cremonesi, inviato del Corriere della Sera , ha molto da insegnare alle nuove leve del giornalismo col suo articolo del 21 gennaio, pure troppo. Io che non ho mandanti se non una morbosa ricerca della verità, e non sono un giornalista prefessionista, per la casacca che indossato durante tutto il massacro, non con la scritta press bensì l’emblema della Mezza luna rossa, dico a Cremonesi che le bugie hanno le gambe corte. Anche io posso benissimo trovare persone disposte a dirmi che è stato Hamas e non l’esercito israeliano a sterminare più di mille palestinesi, e vi assicuro che ve ne sono, specie fra coloro che mangiavano nel piatto ricco dei corrotti di Fatah. Sta a un serio ricercatore distinguere una fonte attendibile da un attentato all’informazione. Nessuna ambulanza durante queste 3 settimane è stata utilizzata dai miliziani di Hamas e ai loro alleati della Jihad islamica. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Media/Guerra di Informazione, Palestinesi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , | Leave a Comment »

Se i bimbi giocano con le bombe al fosforo

Posted by Folco Zaffalon su 23 gennaio, 2009

di Vittorio Arrigoni – GAZA CITY – Il Manifesto
GAZA Quello che resta dopo «Piombo fuso»

Ho varcato la soglia di casa, dinnanzi al porto di Gaza City, dopo parecchi giorni. Tutto è rimasto come l’avevo lasciato, la bombola del gas continua a soffrire di anoressia, la corrente elettrica è ancora tagliata da una cesoia straniera. Laddove c’era la stazione dei pompieri, a venti metri dal mio uscio, c’è un enorme cratere in cui dei bimbi bighellono come per esorcizzare il terrore dei genitori. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Palestinesi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Io artigliere ho usato fosforo bianco

Posted by Folco Zaffalon su 22 gennaio, 2009

di Simcha Leventhal per Il Manifesto
ISRAELE/GAZA

Ho servito come artigliere nella divisione M109 dell’esercito israeliano dal 2000 al 2003 e sono stato addestrato a utilizzare le armi che Israele sta usando a Gaza. So per certo che le morti di civili palestinesi non sono una sfortunata disgrazia ma una conseguenza calcolata. Le bombe che l’esercito israeliano ha usato a Gaza uccidono chiunque si trovi in un raggio di 50 metri dall’esplosione e feriscono con ogni probabilità chiunque si trovi a 200 metri. Consapevoli dell’impatto di queste armi, le gerarchie militari impediscono il loro uso, anche in combattimento, a meno di 350 metri di distanza dai propri soldati (250 metri, se questi soldati si trovano in veicoli corazzati). Leggi il seguito di questo post »

Posted in Conflittualità, La scena Politica Israeliana, Varie | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Nel puzzle di macerie, dopo tre settimane di crimini di guerra

Posted by Folco Zaffalon su 21 gennaio, 2009

di Vittorio Arrigoni – GAZA CITY
REPORTAGE DA GAZA per Il Manifesto

«Quando emergerà l’enorme distruzione della Striscia di Gaza, non mi recherò ad Amsterdam per turismo, ma solo per comparire davanti al tribunale dell’Aja». Queste le parole rilasciate al quotidiano Ha’aretz da un ministro israeliano che ha chiesto di restare anonimo.
Organizzazioni umanitarie e singoli cittadini indignati, da tutto il mondo, vogliono infatti portare davanti ai giudici l’esercito e il governo, e farli incriminare per i crimini di guerra di cui si sono macchiati durante le 3 settimane di massacro a Gaza.
Pubblicamente vertici militari e governativi non paiono preoccuparsene, dichiarano di avere prove tangibili per dimostrare che gli edifici bombardati erano basi logistiche utilizzate dai terroristi di Hamas. Intendiamoci, stiamo parlando di più di 20 mila case danneggiate dalle bombe, più di 1500 vittime delle quali l’85% sono civili. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Conflittualità, Varie | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

«I responsabili devono pagare»

Posted by Folco Zaffalon su 21 gennaio, 2009

di Michele Giorgio – GERUSALEMME – Il Manifesto
GAZA

Il capo delle Nazioni Unite chiede di appurare le responsabilità per l’uccisione di civili. E l’Unrwa: aprire i valichi per consentire l’ingresso di aiuti. Israele: no finché Hamas non libererà Shalit Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon tra le macerie della Striscia: ho il cuore spezzato
Gaza «spezza il cuore», è «straziante». Il segretario generale dell’Onu Ban Ki-moon ha usato queste parole per descrivere le immense distruzioni che ieri gli sono passate davanti agli occhi mentre visitava la Striscia devastata da 22 giorni di bombardamenti israeliani. Una missione breve, ma che al numero uno del Palazzo di vetro è servita per rendersi conto delle condizioni in cui l’offensiva «Piombo fuso» ha lasciato Gaza e per leggere negli occhi di uomini, donne e bambini la paura della morte. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Il Quartetto, Kadima, Mondo Arabo, Palestinesi, Usa/Israele | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »

Un bambino denutrito veglia la madre morta

Posted by Folco Zaffalon su 17 gennaio, 2009

di Vittorio ArrigoniIl Manifesto
REPORTAGE DA GAZA

Centinaia di famiglie che per anni hanno vissuto una accanto all’altra, costrette a fuggire verso punti cardinali differenti lungo tutta la Striscia, non hanno più alcun contatto fra loro. Raggiungere il quartiere Tal el Hawa, sud est di Gaza city, equivale a poggiare i piedi su un ambiente lunare.
Fra crateri e collinette di macerie, i carri armati israeliani si sono ritirati ieri mattina dopo 48 ore di assedio lasciandosi dietro un paeseggio di desolazione, insalubre, invaso dall’inconfondibile odore della morte. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Conflittualità, Palestinesi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , | Leave a Comment »

Day 21 of Israeli War On Gaza

Posted by Folco Zaffalon su 17 gennaio, 2009

Informative Report on Gaza War: Death toll 1180, wounded 5200

Breaking News: Massacre in east of Gaza as Israeli rockets killed 8 civilians in Shiajaya town.
Breaking News: Massacre in north of Gaza as Israeli rockets killed 4 women and children in Jabalia town.
Breaking News: Massacre in central Gaza as Israeli rockets killed a mother and her 4 children.

By: Sameh A. Habeeb:
A Photojournalist, Humanitarian & Peace Activist in Gaza Strip.
Leggi il seguito di questo post »

Posted in Conflittualità, Palestinesi | Contrassegnato da tag: , , , | Leave a Comment »

I cadaveri putrescenti divorati dai cani

Posted by Folco Zaffalon su 16 gennaio, 2009

di Vittorio Arrigoni – Il Manifesto
REPORTAGE DA GAZA CITY

Dante non avrebbe saputo immaginare gironi così infernali come le corsie dei dannati negli ospedali di Jabalia. La legge del contrappasso qui è applicata al rovescio. Tanto più innocente è la vittima tanto meno viene risparmiata dal martirio delle bombe. Al Kamal Odwan, all’ Al Auda, le piastrelle in ceramica dei pronti soccorsi sono sempre belle lustre, gli inservienti hanno sempre un gran da fare a ripulirle dal sangue che gronda dall’incessante via vai di barelle cariche di corpi massacrati. Leggi il seguito di questo post »

Posted in Conflittualità, Media/Guerra di Informazione, Palestinesi | Contrassegnato da tag: , , , , , , , , , , , | Leave a Comment »